Nuovi prodotti

Avviso

Ti ricordiamo che per completare l'ordine è necessario acquistare almeno 2 Kg, anche misti, di preparati. E più acquisti meno spendi per il trasporto e dai 15 Kg in su è gratis!

Perché esistono i preparati per pane

Una domanda che spesso ci sentiamo fare è: perché usare dei preparati per fare il pane?

La domanda sembra nascere dal dubbio di utilizzare qualcosa di artificiale, di poco naturale, di scarsa qualità. In questo articolo vorremmo dissipare queste legittime perplessità.

[DEFINIZIONE]

Il termine “Preparato per Pane” definisce una miscela di grano, di cereali e di tanti altri ingredienti vegetali (adatti all’alimentazione umana), studiato per essere impastato, formato e cotto e fare del buon pane.

Il termine “preparato” talvolta è sostituito dal termine “mix”, “sfarinato”, oppure dalla denominazione “farina speciale”, “farina pronta”, eccetera.

[STORIA]

In Italia abbiamo una vastissima storia di pani, differenti da regione a regione (talora da provincia a provincia), dalle forme diversissime, ma tutti a base di farina di grano tenero oppure grano duro, alle volte con farina integrale.

Nel nord Europa invece la forma è banalmente sempre la stessa (a bauletto), mentre la composizione è ricchissima e fantasiosa, con l’obiettivo di aggiungere alla dieta quotidiana oligoelementi nutritivi diversi da quelli presenti nel grano.

In Italia, tradizionalmente, variazioni del pane consistono tuttalpiù sul fatto se contiene sale o meno, se è lievitato con lievito naturale o lievito di birra, oppure se cotto a legna oppure no. Altre caratteristiche che differenziano i pani tradizionali sono se scrocchia più o meno in bocca, oppure la sua morbidezza e la conservazione più o meno lunga (peculiare nei pani di grossa pezzatura).

[EVOLUZIONE]

Nel tempo la fantasia italiana si è fatta strada ed ecco che alla nostra cultura dalle disparate forme abbiamo arricchito il pane con speciali sapori, colori e gusti variegati ed assortiti, in taluni casi anche originali.

Da parte del fornaio è sorto quindi il problema di non avere abbastanza tempo per la selezione, l’acquisto, lo stoccaggio ed il dosaggio delle molte materie prime occorrenti a fare pani sempre più elaborati. Inoltre, l’alimentazione moderna, ma non soltanto del pane, si è spostata su alimenti dal contenuto nutrizionale salutistico (i cosiddetti cibi funzionali), per cui è diventato ancora più difficile e complicato per il fornaio approvvigionarsi di materie prime.

[IL NOSTRO LAVORO]

Dal 1981 ricerchiamo e sviluppiamo miscele per panificazione, con l’obiettivo di raggiungere il perfetto equilibrio di sapori, cereali e semi, così da ottenere pani di qualità in un binomio vincente di gusti e sapori gradevoli ed invitanti, sulla scia della millenaria arte culinaria mediterranea.

Non solo. Nel nostro lavoro miriamo a dare all’utilizzatore la possibilità di panificare in totale sicurezza, con lavorazioni semplici e veloci, assicurando costanza e resa finale, per soddisfare al meglio le molteplici richieste dei clienti, anche di quelli particolarmente esigenti.

La nostra filosofia aziendale si è da sempre prefissa di fornire chiarezza d’informazione e comprensibilità in materia di etichettatura, garantendo la massima trasparenza nella dichiarazione degli ingredienti.

[LE PROPOSTE DI DOLCI&PANI]

Le proposte fatte in Dolci&Pani nascono da questa nostra pluridecennale esperienza professionale e dalla volontà di mettere a disposizione degli amanti del pane fatto in casa composizioni bilanciate per preparare facilmente del buon pane, che spaziano da miscele semplici a più complesse, composte da farine convenzionali o integrali oppure biologiche o macinate a pietra, elaborate con ingredienti tradizionali ma anche ricchi di fibre, fino a proporre alimenti “funzionali” innovativi con proprietà benefiche e salutari importanti (ad esempio contenenti curcuma, alga spirulina, riso rosso e riso venere, canapa, carbone vegetale, semi di chia, tanto per citare alcuni esempi).

Il segreto delle nostre “farine speciali” sta nella loro facilità di lavorazione. Esse contengono già all’interno il sale, spesso iodato, ed altri ingredienti specifici per ottimizzare la formazione della maglia glutinica (vedi qui per informazioni) come la vitamina C (acido ascorbico), la madre in polvere, le farine maltate (solitamente d’orzo), gli enzimi ed, in alcuni casi tecnicamente idonei, gli emulsionanti naturali (come la lecitina di soia o di girasole).

Per lievitare il pane suggeriamo il lievito di birra (anche disidratato), ma nulla vieta di utilizzare il lievito naturale (detto anche “lievito madre”) anche se ciò richiede una certa esperienza e tempi di lievitazione più lunghi (vedi qui per informazioni).

Altra nota importante e non secondaria: i nostri preparati per pane sono stati studiati per venire lavorati nel sistema tradizionale, impastandoli a mano o con l’uso di impastatrici domestiche, ma vanno benissimo per essere preparati anche con le moderne macchine del pane!